Akihabara, Capitale degli Otaku

Passeggia per Akihabara e scopri l'affascinante universo degli Otaku: appassionati di manga e anime che vivono le loro passioni tanto diverse quanto varie, liberamente, in questo quartiere a loro dedicato.

Akihabara a Tokyo, un quartiere, una storia

Il quartiere di Akihabara (o "Akiba") acquisisce la sua reputazione al termine della seconda guerra mondiale con il suo mercato nero per pezzi di ricambio delle radio, per evolversi in seguito e diventare il quartiere dell'elettronica che conosciamo oggi. Con il boom della cultura pop, Akihabara si è anche trasformata in quartiere generale per i giapponesi chiamati Otaku, status che il quartiere possiede da circa 20 anni ormai.

Chi è un Otaku?

Il termine "Otaku" indica una persona generalmente poco socievole, amante delle attività al chiuso, appassionata in modo ossessivo di videogiochi, anime e di tutta la sottocultura che ne consegue. Tuttavia, da qualche tempo, quando il Giappone inizia ad apprendere la portata del "Soft Power" di questa sottocultura e i relativi benefici economici, il termine Otaku tende a perdere la sua connotazione negativa per andare a indicare un'intera generazione di giovani giapponesi (e non solo, poiché il movimento diventa internazionale), fuori dal comune, eccentrici, ma ben contraddistinti, ispirati dall'universo dei manga, che amano ciò che fanno e soprattutto che hanno l'aria di divertirsi molto. (Per estensione, il termine indica anche in generale un appassionato, a prescindere dalla sua passione, dal momento che è coinvolto e attivo).

I meandri della cultura pop giapponese, l'influenza Otaku è molto presente in tutta la cultura pop giapponese. Un grande numero di negozi e café sono stati loro dedicati: manga, videogiochi retro, sale gioco, giochi di carte, pupazzi, distributori automatici improbabili e altri oggetti da collezione, sono solo una piccola parte della lista di stramberie che si possono trovare ad Akihabara. La figura dell'Otaku non è uniforme tanto è vero che la cultura Otaku presenta molteplici sfaccettature, che ti saranno svelate durante la visita.

Maid Café, gacha-gacha, game center e altro ancora

Esistono inoltre i famosi "Maid Café", arrivati per la prima volta ad Akihabara nel 2001. Le cameriere, che sembrano uscite direttamente da un manga, indossano una particolare divisa e si comportano come delle "maid" per la gioia dei visitatori. La visita sarà resa ancora più piacevole da una pausa in uno di questi straordinari café, durante la quale potrai riposarti e rinfrescarti, e da altre attività virtuali e interattive, a seconda di quello che desideri fare.

Nel giro di poche ore, ripercorrerai i passi degli Otaku in compagnia di Maëva, esperta della cultura Otaku con specializzazione nei Maid che conosce gli angoli e i luoghi più profondi di Akihabara, e ti immergerai in questo universo surrealista.

* L'italiano e il tedesco non fanno purtroppo parte delle lingue previste per questa visita, ti proponiamo di seguirla in inglese.

Ubicazione


Akihabara, Capitale degli Otaku

A partire da
106 € per gruppo da 1 a 4 persone
* Campo obbligatorio

Tutti nostre attività

  • Durata : 2 hour
  • Location : Tokyo
  • Durata : 3 hour
  • Location : Tokyo
  • Durata : 1 hour
  • Location : Tokyo
  • Durata : 3 hour
  • Location : Tokyo
Scopri i nostre attività (33)