Produzione del Washi, la carta giapponese - Attività privata

Vivi l'esperienza di produrre da solo il Wahi, questa carta giapponese naturale, utilizzata in tutti gli aspetti della vita quotidiana in Giappone

La tradizione della carta washi

 Prodotta artigianalmente in Giappone dal VII secolo mentre i monaci buddisti l'utilizzavano per scrivere i sutra, la carta washi, letteralmente "carta giapponese", è una carta fatta di fibre di gelso della carta (kozo). Quest'ultime sono lunghe, flessibili e talvolta solide. Dopo un lungo processo durante il quale le fibre dell'albero vengono esposte al vapore, separate dalla scorza, bollite e ammassate a mano, la soluzione liquida è pronta per essere trasformata dall'artigiano della carta.

Il washi in Giappone veniva prodotto soprattutto in inverno quando le altre attività agricole non potevano essere svolte a causa delle basse temperature. Questa tradizione proseguì fino al periodo Meiji, quando il Giappone ha iniziato a occidentalizzarsi, cominciando quindi a produrre la carta secondo il metodo europeo.

Una carta conosciuta da secoli per le sue proprietà al tempo stesso lisce e robuste

Grazie alle sue caratteristiche fisiochimiche particolari, il washi in Giappone è utilizzato e amato da tutti: artisti, restauratori di monumenti passando dai soldati che l'hanno trasformata in bombe carta. Viene usata come carta per imballaggio, per aquiloni o lanterne, per fabbricare le finestre translucide delle porte scorrevoli (shoji), talvolta ricoperte di lacca per creare delle scodelle o di perilla per realizzare degli ombrelli.Negli ambienti artistici molto noti, questa carta fa furore. Rembrandt ad esempio, l'utilizzava per le sue incisioni all'acqua-forte, in ragione della sua texture così liscia.

Nel 2014, l'Unesco inserisce il washi sulla lista rappresentativa del patrimonio culturale immateriale dell'umanità.

Prova a realizzare la carta washi con un esperto in un noto stabilimento di Tokyo

 Dopo 1 h circa di corso, imparerai a realizzare a mano la carta washi, utilizzando i materiali e gli utensili richiesti dalla tradizione, dentro le mura di un'antica casa Ozu Washi.

In compagnia di un esperto che ti guiderà per tutto il processo, proverai il metodo del nagashi-zuki che consiste nell'intingere la pasta della carta nella sua soluzione, in modo rapido per più volte fino a quando non si distribuisce uniformemente sul setaccio, andando quindi a formare quello che costituirà poi il foglio di carta.

Ozu Washi è la casa del washi a Tokyo dal 1653. Dopo la visita al laboratorio, potrai visitare la galleria o acquistare della carta washi di ogni tipo, presso il grande negozio di rivendita.

Un laboratorio per tutti i gusti

 Potrai scegliere tre tipi di confezioni:

- il washi ordinario

- il "Rakusui-shi", che indica una tecnica di proiezioni con oggetti per disegnare dei motivi su carta

- il washi con motivi, sul quale potrai inserire nella carta fiori, foglie secche o altri tipi di decorazioni

In tutti i casi, potrai portarti via l'"opera" che avrai realizzato. Per le famiglie, o per coloro che desiderano concentrarsi e approfittare appieno delle spiegazioni del sensai, consigliamo la visita con laboratorio privato.

* L'italiano e il tedesco non fanno purtroppo parte delle lingue previste per questa visita, ti proponiamo di seguirla in inglese.

Ubicazione


Produzione del Washi, la carta giapponese - Attività privata

43,00 €
* Campo obbligatorio

Tutti nostre attività

  • Durata : 2 hour
  • Location : Toshima City
  • Durata : 1 hour
  • Location : Chuo City
  • Durata : 3 hour
  • Location : Tokyo
Scopri i nostre attività (31)