Templi e santuari お 寺 と 神社

  • Pubblicato il : Mer, 07/01/2020 - 00:00
  • Per : J.L.T.B. / A.B.
  • Nota :
    2/5

Buddismo e templi

Nato in India nel V secolo a.C., il buddismo è stato introdotto in Giappone tra il V e il VI secolo d.C. grazie alla Cina e alla penisola coreana. Il buddismo è l'insieme degli insegnamenti di Siddhartha Gautama, divenuto il Buddha ("il “Risvegliato”" in sanscrito), dopo aver raggiunto l'illuminazione. Si tratta di un cammino spirituale volto a far prendere coscienza della sofferenza inerente alla vita, così come della sua causa: l'attaccamento alle cose.

Tramite diverse metodologie - meditazione, recitazione di sutra e mantra - che variano a seconda delle scuole, il praticante lascia andare il proprio "io" interiore che sta all'origine di questo attaccamento per realizzare l'impermanenza di tutte le cose e la vanità dell'ego.

The Great Buddha of Todaiji Temple

The Great Buddha of Todaiji temple.

DR

L'entrata di un santuario shintoista è riconoscibile dalla presenza del famoso "torii", portale generalmente di colore rosso che indica la frontiera tra sacro e profano. Il più leggendario è quello, in parte immerso, del santuario di Itsukushima, sull'isola di Miyajima.

Alcuni santuari presentano anche una scalinata in pietra (ishidan) che porta all'interno dell'edificio, tramite il viale (sandô) delimitato da lanterne (tôrô). Lungo questo viale si trova il chôzuya, una piccola vasca che raccoglie l'acqua dove i fedeli possono purificare il corpo seguendo un rituale ben definito. Dopo questa fase, si arriva alle diverse parti dell'edificio, in particolare l'haiden, edificio di culto in cui i fedeli pregano.

Le sanctuaire d'Itsukushima sur l'île de Miyajima, près d'Hiroshima

Le sanctuaire d'Itsukushima sur l'île de Miyajima, près d'Hiroshima

JNTO

Interessato da Templi e santuari

Scopri altre città da esplorare

View more

Commenti

Valuta il contenuto

Tuo commento