Museo Miho

A poco più di un'ora da Kyoto, il Museo Miho, nascosto nelle profondità delle montagne, è un tesoro d'arte e di architettura. Un'eccellente escursione culturale.

Escursione tra arte e natura da Kyoto

Non lontano da Kyoto, nascosto nella foresta sulle cime delle montagne di Shiga, si trova il museo Miho.

A poco più di un'ora di viaggio dall'antica capitale, il museo offre l'occasione di ammirare un'architettura sofisticata che si fonde con la natura circostante.

Una collezione ricca e di qualità

Realizzata nel 1997 da Mihoko Koyama, al tempo una delle donne più ricche del Giappone, la collezione prevedeva inizialmente utensili da tè, pezzi d'arte della religione shintoista e buddista, opere calligrafiche e prodotti in ceramica, poi in seguito, si è arricchita di opere antiche provenienti dall'Europa, dall'Egitto e dalle Americhe, per costituire la collezione eclettica e impressionante di oggi.Alcune di queste opere, come la statua d'oro e di argento del Dio egiziano Râ, o il Buddha misericordioso dal Pakistan potrebbero assolutamente far parte delle collezioni dei più grandi musei internazionali.

Nelle sale dedicate a Cina e Asia sudorientale si potranno notare le numerose influenze della cultura persiana sull'arte cinese, e osservare il percorso della diffusione della religione buddista.

Il museo ospita anche alcune interessanti mostre temporanee. 

Progetto architettonico di I.M. Pei

Alla base dell'idea architettonica del museo Miho, vi è l'architetto di fama I. M. Pei, conosciuto per aver realizzato la piramide del Louvre. Così come lo Shangri-la, la struttura si integra nel paesaggio selvaggio della montagna. L'interno del museo riflette inoltre il tema della fusione con la natura, adeguando l'acciaio ad altri materiali grezzi come la pietra, il tutto intervallato da viste panoramiche magnifiche sulla valle al di sotto.

L'ingresso al museo è gratuito per i bambini fino ai 14 anni di età.

Ultimo ingresso alle 15:00.

Ubicazione


Museo Miho

A partire da
20 € a persona